Biografia

This post is also available in: de en

Organista e concertista, si è formata musicalmente presso il Conservatorio di Verona e l’Università della Musica e delle Arti dello Spettacolo di Vienna (classe d’organo di Michael Radulescu). Grande rilevanza nella sua formazione artistica hanno avuto i corsi di Gaston Litaize, Guy Bovet, Harald Vogel, Bernard Brauchli, Esteban Elizondo, Lorenzo Ghielmi e Paolo Crivellaro, rivolti soprattutto allo studio della prassi esecutiva storica, sulla quale l’organista concentra tuttora il suo maggior interesse. Ha conseguito inoltre la laurea in Musicologia e Beni culturali alla Scuola di Paleografia e Filologia musicale di Cremona.

Silva Manfrè ha tenuto concerti, inaugurazioni di strumenti e di stagioni presso numerose rassegne musicali internazionali, tra cui il Festival Antegnati a Bellinzona, il Festival Mozart Rovereto, i “Concerti d’organo” di Jeunesse e ORF-Ö1 a Vienna, l’Asiago Festival Internazionale, il Festival Musica Antica a Magnano, i “Concerti a S. Maria Nuova” a Fano, il Festival “Monteverdi ai Frari” a Venezia, la rassegna “Gaude Barbara beata” a Mantova, il Festival Serassi, i “Concerti di S. Torpete” in Liguria, gli Innsbrucker Orgelkonzerte (Tirolo), “Music for a while. Alte Musik in Bludenz“ (Vorarlberg, Austria), la Rassegna organistica Valmaggese (Canton Ticino), le “Donaufestwochen Grein” (Alta Austria), oltre che in Slovenia, Repubblica Ceca, Ungheria, Spagna e Principato di Andorra e ha realizzato alcune incisioni radiofoniche per ORF/Ö1, radio klassik Stephansdom ed EBU.

Il suo interesse è rivolto in particolare alla ricerca ed esecuzione del repertorio meno conosciuto: ha al suo attivo prime esecuzioni di opere di Wolfgang Sauseng, Karl Schnürl, Victor Estapé (»Landschaft mit Gesang«, commissionata da Silva Manfrè e dal flautista catalano Enric Ribalta, Vienna 2011), Paul Koutnik e Pier Damiano Peretti (prima esecuzione assoluta del »Canto di una Creatura« per soprano e organo con il soprano Marie-Antoinette Stabentheiner, Vienna, marzo 2018). Silva Manfrè si avvale della collaborazione di affermati artisti, tra i quali Pietro Prosser, Roberto Zarpellon, Susanna Crespo Held, Elisabeth Wolfbauer, Florian Wieninger, Maddalena Del Gobbo, Ensemble 15.21 e Orchestra Lorenzo Da Ponte. È stata organista del Duomo dei Militari e della Cappella musicale del Duomo di Padova e, a tutt’oggi, della chiesa di St. Thekla a Vienna. Dal  2018 insegna organo e basso continuo ai corsi del Festival Musica Antica Magnano (Biella, I).

Appassionata di Lingue e Letteratura, ha conseguito il Diploma di Lingua tedesca (ÖSD/C1) e insegna “Italiano come Lingua straniera“ presso la Società Dante Alighieri di Vienna, di cui è stata per cinque anni anche membro del Consiglio direttivo e vicepresidente.

Ha inoltre curato la traduzione di numerosi testi per case discografiche, festival e istituzioni musicali, tra i quali il label Stradivarius, la rassegna di musica contemporanea „Wien Modern“, le „Osterfestspiele“ di Salisburgo, il Festival di Bregenz, l’Opera di Vienna e il Festival di Musica antica di Innsbruck.

10/2018

 

Foto: Silva Manfrè (© Tommaso De Barbieri)